Intolleranze Alimentari

  

email-001b i pensieri dei clienti

Mi chiamo Alessandra,   .. da circa 20 anni soffro di colon irritabile …. .

Mi chiamo Daniela, … disturbi intestinali con scariche ripetute … ho perso 9 chili ….

“Sono Laura , 60 anni ed ero sempre con Gastrite  e   Colite e  spesso stitica.. la ringrazio, mi ha portato a nuova vita… sono più serena e con più energia

 

 

 

se ti stai dicendo:

non so più cosa mangiare !!

 mi fa male tutto !

                       
po
trò mai tornare a mangiare il pane, la pizza ?

 

              prendititi cinque minuti e continua a leggere.

 

 

considerazioni

 

 

Le intolleranze alimentari sono sostanzialmente degli stati infiammatori scatenati dall’assunzione di alcuni alimenti

Non sono ancora delle vere allergie (con produzione di anticorpi specifici: IgE specifiche), sono tipicamente “dose dipendente” cioè il disturbo è proporzionale alla quantità di alimento e si manifestano con:

 

Tipicamente il quadro clinico si presenta coinvolgendo i seguenti aspetti:
 

  • intolleranze alimentari variamente estese, con carenze di vitamine e minerali, alterazioni della flora batterica;

  • infiammazione con malassorbimenti ed alterazione della permeabilità selettiva della mucosa, (con passaggio di sostanze “indesiderate” nel circolo linfatico e sanguigno, e conseguente alterazione delle risposte immunitarie: orticaria, dolori, artriti, psoriasi, tiroiditi etcc.);

  • alterazione del sistema nervoso, sonno disturbato, stanchezza, mal di testa

  • spasmi gastro-intestinali;

  • gonfiore principalmente causato da uno spasmo nervoso aggravato dall’infiammazione;

  • ritenzione idrica;

  • alterazione del transito intestinale con stipsi o scariche.

  • frequenti infezioni genito-urinarie: Candida, cistiti

 

eritema400r 

   
 

la causa delle intolleranze alimentari è principalmente lo stato infiammatorio della mucosa, che porta ad una perdita di selettività nel passaggio dei nutrienti, permettendo l’entrata di sostanze non digerite, pezzi di batteri che intossicano e alterano il sistema immunitario

Questo assorbimento di materiale estraneo, è noto come Sindrome da Permeabilità Intestinale Aumentata (leaky gut syndrome)

 

 

 

Che fare

 
L’azione dovrà agire sulle cause:
 

  • Sistema Nervoso,

  • Alimentazione,

  • Infiammazione ,

  • Funzionalità intestinale,

  • Ripristino della normale flora batterica

  • Blocchi energetici e posturali,

  • Quadro ormonale,

  • Disturbi agli organi prossimali es. utero, ovaio.

Come vedete non è sufficiente togliere per un periodo gli alimenti incriminati, ma bisogna nel frattempo sostenere il corpo (se togliamo l’integrale e limitiamo i vegetali, dovremo fornire vitamine e minerali), sfiammare (se non sfiammiamo non riusciamo a guarire velocemente),  riequilibrare il sistema nervoso e sciogliere i blocchi (per interrompere il ciclo vizioso)

Vi dovrete considerare guariti solo quando non solo non sarete più gonfi o senza eritema, ma che lo sarete pur mangiando integrale, legumi, carciofi cavolfiori etc.

Tipicamente le intolleranze sono dipendenti dallo stato infiammatorio: maggiore è l’infiammazione, maggiore sarà sia il numero che la gravità delle stesse.

I test per le intolleranze hanno nel migliore dei casi una affidabilità del 80%, forniscono una “fotografia” dello stato attuale e non tengono conto delle variabiltà dei cibi legate ai diversi processi produttivi, addittivi etc..

Pertanto è sempre consigliabile acquisire una propria sensibilità ed essere seguiti da persone esperte nella rieducazione intestinale che dovrebbe portare in breve tempo (solitamente 20-45 gg) alla reintroduzione di una dieta variata e ben bilanciata.

 


 

 

 

 

L’azione da noi proposta si articola in 2 Fasi:
 

  • Fase 1 : azione antinfiammatoria + dieta base + azione antispastica

  • Fase 2 : (dopo 3 gg) copertura delle “carenze alimentari”

>> “recupero del “carico intestinale”

>> Dieta “ottimale”

I benefici si percepiscono già entro i primi tre giorni:

  • riduzione del gonfiore e della ritenzione idrica (solitamente il gonfiore da aria sparisce e si perdono 2 Kg di acqua).

  • evacuazione più normale,

  • minore “impastamento” della bocca

  • migliore riposo notturno.

 

 

cliccare per ingrandire

 Schema-trattamento-rid

 

 bruschetta-400

verdure-400

Il nostro sistema permette un recupero molto veloce, nel 90% dei casi, in circa un mese si arriva a tollerare legumi e cereali integrali

In pratica si definisce nei primi tre giorni una dieta base, che proseguirà per circa 10 giorni, nel frattempo si sfiamma, si regolarizza il transito, si coprono le carenze vitaminiche e minerali, e si interviene sui blocchi enegetici.

Quindi si introducono gradatamente vari alimenti, fino ad arrivare alle verdure critiche, come cavolfiori, fagioli etc.

 

Data la variabilità dei casi personali è altamente consigliabile un supporto di un curante esperto. 

Tale supporto deve essere con frequenti controlli. Solitamente un buon percorso deve prevedere dei controlli a 3 , 6, 15, 30 giorni.

Se vuoi saperne di più consulta il

 

MANUALE PRATICO PER I DISTURBI INTESTINALI E LE INTOLLERANZE ALIMENTARI

 

234 pagine in versione elettronica formato EPUB, MOBI o PDF

a 5,99 Euro direttamente dal nostro SHOP

 

 

le nostre armi

 

 

 

Sonno

la nostra migliore
alleata è la Melatonina Buon Sonno
Rapida e Potente grazie alle sinergie vegetali e vitaminiche applicate alla tecnologia delle Microdosis sublinguale.

 

Stress

una tisana a base di
piante rilassanti con l’aggiunta di gemmoderivati specifici che aprono i blocchi energetici, viene anche consigliata una moderata attività fisica.

 

Energia


Gastromineral è stato creato proprio per
rifornire le pompe ioniche indispensabili alla produzione energetica dello
stomaco e non solo. Particolarmente adatto in caso di gastrite per la sua azione tamponante sull’acidità.


Paxafibra
va a colmare le carenze vitaminiche, agisce sul fegato e
bile, favorisce il recupero della flora batterica, favorisce il recupero
energetico

 

 

Infiammazione


Blusterol-Forte va a riequilibrare il sistema nervoso oltre che ridurre l’infiammazione e integrare la componente vitamino lipidica.


MSM grande aiuto nel regolarizzare il sistema nervoso e ridurre l’infiammazione

 

Assorbimento nutrienti e
flora batterica


Fibra d’Acacia è un alimento fantastico nel recupero gastrointestinale, ottima per preparare gli organi a ricevere una dieta ricca di legumi e cereali integrali

 

Stitichezza


Stimul-Mag
è quello che serve, potente ma ben tollerato e non
provoca gonfiori.

 

Dieta

la alimentazione sarà
scelta da te, noi ti suggeriamo come fare

CONSULTATE LA GUIDA ALLA RIEDUCAZIONE INTESTINALE cliccando qui


 

 

 

Se sei
arrivato fino a qua… allora sei pronto


contattaci…. 

            
sai come fare